Primo posto al concorso nazionale di Aics Ambiente che ha visto la partecipazione di più di sessanta scuole per un totale di 1.500 studenti di tutta Italia.

Più di sessanta scuole partecipanti, per un totale di 1.500 studenti provenienti da tutta Italia, 5 scuole selezionate dalla giuria e 3 istituti vincitori. L’Istituto Superiore «T. Catullo» di Belluno, in collaborazione con Aics Belluno e FormArte, si è posizionato al primo posto con il video «Il mondo che vorrei». Sono questi i numeri del concorso promosso da Aics Ambiente che ha voluto mettere in moto i giovani tramite un concorso che aveva l’obiettivo di stimolare la loro immaginazione e fantasia, oltre alla loro creatività.

Il video del Catullo ha voluto raccontare il rispetto per l’ambiente e per le persone affrontando temi come la disabilità, la salute e il benessere, tutti interconnessi tra di loro e che insieme concorrono a migliorare la vita sul pianeta. I ragazzi hanno dimostrato la capacità di comunicare con le immagini l’importanza di cambiare stili di vita e di prendersi cura dell’ambiente proponendo azioni concrete.

Il video è stato realizzato dagli studenti: Anna Cecchet, Enea Mezini, Jorgen Murrizi, Riccardo Tegner, Sara Zaidan e Christian Reolon, in collaborazione con gli insegnanti Celeste Levis e Massimo Ferigutti.

Premiazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.