Gentilissimi genitori e studenti dell’IIS Catullo,
siamo ormai al termine alla quarta settimana di attività on line. Alla luce dell’evolversi della situazione, è presumibile che il rientro sia ancora abbastanza lontano. Per questo le attività di didattica a distanza (DAD), che la scuola ha attivato fin dall’inizio, continuano e si sviluppano, cercando di risolvere le criticità che si presentano di giorno in giorno.

Vorrei segnalarvi i due motivi principali per cui in questo momento è fondamentale che la didattica a
distanza (DAD) continui:

  • mantenere viva la comunità di classe e il senso di appartenenza, combattendo il rischio di isolamento, di demotivazione e di dispersione scolastica;
  • non interrompere il percorso di apprendimento, facendo in modo che ogni studente sia coinvolto in attività significative dal punto di vista dell’apprendimento

Vorrei anche segnalare con forza che la didattica a distanza (DAD) è ormai diventata (e lo sarà ancora per molto) scuola a tutti gli effetti, e non solamente una attività temporanea e provvisoria.
Mi rendo perfettamente conto che si sono presentate molte difficoltà, di ordine tecnico e pratico, ma deve essere chiaro che le attività proposte sono obbligatorie e non facoltative. Sono assolutamente comprensibili tutte le difficoltà che le famiglie hanno incontrato (e che tutti dobbiamo cercare di contenere), ma sottolineerei come queste attività sono le uniche possibili in questa fase, attività che dobbiamo cercare di portare a compimento nel miglior modo possibile. La risposta complessiva finora è stata adeguata: un grande grazie va alle famiglie che, in un contesto così critico, si sono adoperate al massimo per la sperimentazione della nuova didattica che presenta, come avrete visto, numerose criticità che solo assieme, con un fattivo e costante dialogo formativo con la scuola, possono essere risolte.
Ringrazio anche i docenti, e soprattutto i coordinatori di classe, che sono stati impegnati in un colloquio continuo con i colleghi del consiglio di classe e con i rappresentanti degli studenti e dei genitori, per verificare il carico di lavoro complessivo, raccogliere le osservazioni e diffondere le buone pratiche.

I coordinatori devono essere il vostro riferimento per qualsiasi situazione o problema, in quanto portano immediatamente alla Dirigenza ogni singola istanza.

Con le nuove disposizioni, in vigore da oggi 21 marzo c.a. (che allego), per qualsiasi richiesta/esigenza sarà necessario chiamare il numero 0437/941678 o 389/1679069 o scrivere alla mail blis01200t@istruzione.it. Dal punto di vista della dotazione tecnologica, sappiate che il Ministero dell’Istruzione è fortemente impegnato per cercare di colmare il divario tecnologico. In queste settimane molti dispositivi della scuola sono stati dati in comodato d’uso e, col nuovo decreto legge n. 18 del 17 marzo, le scuole riceveranno fondi per nuovi acquisti. In settimana abbiamo ordinato altri 10 notebook, che presto saranno disponibili, e poi, una volta tornati alla normalità, saranno la base per la quinta aula informatica che prepareremo per il prossimo anno scolastico. Vi chiedo, quindi, di segnalare al coordinatore di classe eventuali situazioni di  difficoltà tecnologica, in modo che si possa provvedere al più presto (nei limiti delle disponibilità ovviamente).
Coloro che, anche dopo la lettura dei vademecum e la visione dei tutorial predisposti dal team digitale, continuassero ad avere problemi tecnici possono sempre scrivere alla nostra animatrice digitale: raffaellagiacobbi@istitutocatullo.edu.it.

Concludo con una riflessione personale che mi sento di condividere: questa esperienza, totalmente nuova e imprevedibile, sta diventando davvero faticosa per tutti e, anche per me, vedere ogni giorno il Catullo vuoto sta diventando difficile. È dura, anzi è durissima, e il tempo che trascorre, unito all’incertezza di quando finirà questa brutta esperienza e agli obblighi che abbiamo di rimanere a casa, rischia di fiaccare il morale di tutti; ma vedo chiaramente come il Catullo, come “comunità educante”, sta dando la miglior prova di sé. E non vi nascondo che questo è per me un motivo di grandissima soddisfazione ed orgoglio.

Colgo l’occasione per porgere a tutti i miei più cordiali saluti e ringraziare ancora una volta tutta la comunità del Catullo per quanto sta facendo in questo difficilissimo momento.

Il Dirigente scolastico
Mauro De Lazzer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.